Stile a prova di crisi

Guida al guardaroba ideale | selezione

Benvenute nella tappa numero 2 del vostro viaggio verso il guardaroba ideale.

Se avete letto il post precedente sulla “fase 1” (lo trovate QUI), forse immaginate cosa sto per dirvi, e non vi piacerà affatto.
È arrivato il momento di fare Ciao ciao con la manina a tutto l’orrendo ciarpame che affolla inutilmente il nostro guardaroba.

Lo so.
Tutte noi, in diverse misure, creiamo una sorta di legame emozionale con il contenuto dei nostri armadi: quei capi li abbiamo scelti, li abbiamo desiderati, ci hanno fatto sentire belle, alcuni sono diventati parte di noi per un po’.

C’é il maglione che ci ha regalato X per il compleanno, o la gonna che indossavamo al primo appuntamento. Ah si, e quel vestito rosso? Ma si dai, quella volta che ci si è rovesciato addosso il Daiquiri… che serata, quanto ridere!

Ecco.
È esattamente questo che intendo.
Gli abiti sono legati a doppio filo con i nostri ricordi. Ed è per questo che è così difficile separarcene.
Ma dobbiamo farlo, per il nostro bene (3 parole: Sepolti-In-Casa…). Dobbiamo essere coraggiose per raggiungere lo scopo e creare il nostro guardaroba ideale.

Il fatto é che noi cambiamo.
Cambiamo aspetto, cambiamo taglia, cambiamo idea, cambiamo abitudini.
Ma i nostri abiti, no. Loro non cambiano. Si rovinano magari, scoloriscono. Ma non cambiano con noi.
Il solito “Non sei tu sono io” in pratica.
Quindi, come con una relazione che non ha futuro, prendiamo coraggio e diamoci un taglio.

 

Siete pronte a fare un altro importante passo verso il vostro futuro guardaroba ideale?
Fate entrare l’Algoritmo del Guardaroba!

Il guardaroba ideale:
come selezionare i capi con un semplice diagramma

guardaroba-ideale-algoritmo

 

 

Allora, vi piace?
Ho messo la mia nerditudine al servizio del nostro traguardo comune: il guardaroba ideale.
Non è magnifico? Stampatelo e incollatevelo sull’anta dell’armadio!

 

Certo questo può essere senz’altro di aiuto allo scopo, ma non è l’unica cosa che ci servirà.
Alla fine dei conti, quello di cui abbiamo veramente bisogno qui è un po’ di sana accettazione.
Dobbiamo accettare noi stesse, per quello che siamo adesso.

Accettare il nostro corpo e le nostre forme, e tenere quindi solo i capi che ci valorizzano e ci fanno stare bene ora.
Oppure accettare di essere ad un punto diverso della nostra vita, con esigenze diverse da quelle che avevamo qualche anno fa.
Ed infine accettare il fatto che a volte siamo letteralmente sopraffatte dalla quantità di cose faticosamente stipate nei nostri guardaroba (se non addirittura sparpagliate per tutta la casa) e che l’unico modo per uscirne è liberarsi di qualcosa.

Un ultimo consiglio:  siate oneste.
Per arrivare ad avere il guardaroba ideale non si può essere troppo indulgenti. E se non ci riuscite, coinvolgete quell’amica che non ve le manda a dire per darvi un parere sincero senza indorare la pillola. Trovatevi la vostra Carla (o il vostro Enzo), e affidatevi a loro, sapendo che – al contrario di voi – non si faranno alcuna remora nel dirvi che no, quella camicetta fareste meglio a bruciarla perché è un insulto alla pubblica decenza.

 

6 Comments
  1. Reply Khadi 12/07/2017 at 17:06

    Un algoritmo geniale, davvero! Certo che è da stampare! Al prossimo decluttering svoterò casa (finalmente!!!)…

    • Reply SmallBudgetDiva 12/07/2017 at 17:23

      Io solitamente mi faccio prendere dai raptus e regalo borse e borse di cose perché non sopporto la confusione delle case troppo affollate… ma mi rendo conto che per molti separarsi dalle proprie cose è difficile 🙂

      • Reply khadi 12/09/2017 at 13:04

        Ecco! Io regalerei tutto con grande felicità, ma nella città in cui vivo adesso non ho molti contatti e quindi non saprei proprio a chi : /
        Potrebbe anche diventare una buona scusa per fare nuove conoscenze però : D

        p.s. mi sto preparando per il cambio stagione e così sono tornata a trovarti ; )

        • SmallBudgetDiva 12/09/2017 at 20:57

          Prova a vedere se c’è magari un gruppo facebook della zona dove puoi mettere qualche annuncio per vendere o regalare le cose che non ti servono più… potrebbe essere anche una buona occasione magari per conoscere qualcuno 🙂

  2. Reply Romina 10/09/2017 at 14:50

    Fantastico!!!

Leave a reply